Andrea Pagliaccia Dicembre 21, 2015 3 commenti

Lettera di ringraziamento per una collaborazione

Quante volte abbiamo avuto l'occasione di lavorare con persone con cui ci siamo trovati poco bene? Svariate, scommettiamo. Allo stesso tempo però, ti sarà capitato di conoscere qualcuno con cui ti sei trovato a meraviglia: in questi casi, la lettera di ringraziamento per una collaborazione, più un dettaglio superfluo, diventa un atto dovuto. Vediamo come poter fare per ottenere un buon risultato finale.

Scrivere una lettera di ringraziamento per una collaborazione

I rapporti di lavoro, mai come in questi anni, sono estremamente volatili e flessibili. Approfondire se questo sia un bene o un male, non è nostro compito; ne tanto meno la sede opportuna. Fatto sta che, proprio per questa condizione, dobbiamo essere in grado di testimoniare la nostra gratitudine nei confronti di quella persona con cui si è avuta una piacevole collaborazione professionale.

La lettera di ringraziamento non è di certo l'unico modo per testimoniare l'apprezamento nei confronti dell'operato di una persona, ma di certo, è il più impattante. Tuttavia, scrivere questo documento, non è semplice come mandare una email (o, peggio ancora un What's Up). Questo perchè una lettera, seppur personale e ufficiosa, presuppone una struttura da rispettare; cosi come degli elementi formali.



Scrivere frasi per ringraziamento di una collaborazione

Cosa dire in una lettera di ringraziamento per un lavoro

Esprimere in forma scritta quello che di solito - non forse vero che la maggior parte delle volte ringraziamo verbalmente? - facciamo a voce non è sempre facile. Ecco spiegate le difficolta per scrivere la lettera di ringraziamento. In particolar modo perchè magari sarà necessario ricorrere ad espressioni di ringraziamento specifiche, il cui utilizzo è rimasto scarso in questi tempi.

Tra le frasi di ringraziamento da inserire in questa lettera, si dovrà cercare di evidenziare appropriatamente la bontà del rapporto di collaborazione intercorso con una determinata persona, ad esempio ricorrendo a strutture come "in virtù della positiva esperienza professionale da poco terminata, ci piacerebbe...". Nel caso in cui ci fossere concrete possiblità di collaborazioni future sarà bene includere questo elemento nella lettera.

Esempio lettera di ringraziamento per una collaborazione

Se invece stai cercando qualche altro modello di lettera, dai un'occhiata alla pagina generale; troverai diversi i fac simile delle lettere più utilizzate.

Andrea Pagliaccia Dicembre 21, 2015 9 commenti

Lettera di ringraziamento formale

Anche se nella maggior parte delle occasioni, per manifestare la tua gratitudine verso una o più persone, te la caverai col rispondere attraverso una mail, ci sono alcune situazioni ancora in cui non si può fare a meno della lettera di ringraziamento formale; e non necessariamente nel caso in cui dovrai rivolgerti a persone che sono rimaste nella preistoria in quanto a tecnologia, ma semplicemente perchè in determinate occasioni inviare una lettera di ringraziamento è di gran lunga più appropriato e d'effetto.

Come scrivere una lettera di ringraziamento formale

Nonostante abbiamo a che fare con un documento semplice e privo di valore amministrativo-legale, anche per scriverer una lettera di ringraziamento formale bisogna seguire alcune regole precise della lettera formale. Questo proprio per la natura del documento, che al contrario di una semplice mail, deve presentare una struttura definita e completa di certi elementi formali.

A questo punto, se la domanda che ti è venuta in mente è "dovrò quindi scrivere come una persona di 60 anni o più?", mi spiace doverti dare questa brutta notizia: si, dovrai assomigliare al tuo professore d'italiano. Con questo non voglio dire che dovrai per forza utilizzare parole complesse, ma è beninteso che una certa accortezza nella scelta del lessico sarà imprescindibile per ottenere un risultato soddisfaciente.



Le frasi per una lettera di ringraziamento formale

Frasi di ringraziamento da inserire nella lettera

Non nascondiamocelo: l'obiettivo della lettera di ringraziamento - che non ci azzardiamo a catalogarlo come un documento superfluo, ma di fatto un atto di grande cortesia al giorno d'oggi - è per l'appunto quello di impressionare il destinatario. Come fare per centrare lo scopo? Utilizzando determinate frasi di ringraziamento. Vediamone qualcuna.

Un classico per l'introduzione della lettera è la formula del "Stimato/a"; ancora in uso nonostante la carta d'identità anticuata. In alternativa, nel caso ci fosse maggior confidenza con il tuo interlocutore puoi ricorrere alla formula neutra "Gentile" piuttosto che "Egregio"; un altro evergreen dei modi di saluto iniziale.

Molto importante è poi la formula usata congedarvi, ovvero per i saluti finali. Ad esempio, potrete ricorrere al "Colgo l'occasione per rivolgerle i miei più distinti saluti", che non è male in quanto a formalità; o, al posto di quest'ultima, potrebbe andar bene anche "La prego Sig./Sig.ra di gradire i miei più cari saluti".

Esempio lettera di ringraziamento formale

Se invece stai cercando qualche altro modello di lettera, dai un'occhiata alla pagina generale; troverai diversi i fac simile delle lettere più utilizzate.

Andrea Pagliaccia Dicembre 17, 2015 4 commenti

Lettera di ringraziamento aziendale

I tempi sono cambiati: il computer, la posta elettronica, ma soprattutto i social media, hanno rivoluzionato fortemente il modo di comunicare; anche all'interno di una impresa. Tuttavia, ci sono alcune situazioni in cui per manifestare la propria gratitudine, un imprenditore deve ricorrere alla lettera di ringraziamento aziendale. Vediamo meglio a cosa ci riferiamo con questo documento e in quali casi la lettera di ringraziamento è ancora un strumento necessario.

La lettera di ringraziamento per i dipendenti

Tra le situazioni più consuete per cui è raccomandabile utilizzare questo documento, rientra senza dubbio la lettera di ringraziamento per i dipendenti. Come dicevamo in apertura, nonostante esistano molte altre possibilità per comunicare con gli stakeholder dell'azienda (in questo caso il nostro staff), il ricorso a una lettera formale è il modo più indicato per fare un buon effetto.

Bisogna inoltre considerare come il contenuto del documento, dovrà in qualche modo regolarsi a seconda del modus operandi proprio della nostra azienda. Il caso di uno studio di avvocati, come scrivere la lettera di ringraziamento sarà differente, per scelta del lessico, da come lo farà una azienda di abbigliamento. Frasi tipiche da inserire possono essere ad esempio "la mia più grande stima e gratitudine per aver collaborato cosi efficacemente per il raggiugimento degli obiettivi comuni".



Lettera di ringraziamento ai clienti

La lettera di ringraziamento per i clienti

Un'altra circostanza molto comune per cui si ricorre ai ringraziamenti scritti, è la lettera di ringraziamento per i clienti. Rispetto al precedente esempio, questo è ancora più diffuso, dato che nulla gratifica un cliente come ricevere un qualcosa di concreto che possa testimoniare il sentimento aziendale.

Al riguardo infatti, oltre alla scelta della parole (un po' come nel caso della lettera di licenziamento), sarà importante anche il tipo di carta che si sceglierà e in generale l'aspetto finale che avrà la lettera di ringraziamento. Molte aziende poi, oltre al regalo cartaceo fanno pervenire nelle mani del cliente qualche altro piccolo dettaglio.

Le parole da utilizzare dovranno essere calibrate a seconda del comportameno che l'azienda ha di solito verso la sua clientela. In linea di massima, bisognerà esaltare il ruolo che riveste il cliente nel processo aziendale, magari utilizzando parole frasi come "grazie per la tua attiva partecipazione", o la classica "è con il tuo aiuto che siamo in grado di offrirti il meglio di noi".

Esempio lettera di ringraziamento aziendale

Se invece stai cercando qualche altro modello di lettera, dai un'occhiata alla pagina generale; troverai diversi i fac simile delle lettere più utilizzate.

Andrea Pagliaccia Dicembre 17, 2015 5 commenti

Come scrivere una lettera di ringraziamento

Non è bello quando possiamo esprimere la nostra gratitudine nei confronti di una persona? Indipendentemente dal fatto che si tratti di un collega, del datore di lavoro o di clienti dell'azienda. Per farlo correttamente tuttavia, bisogna sapere bene come scrivere una lettera di ringraziamento adeguata, muovendoci correttamente lungo il testo e cercando di toccare le giuste corde.

Ecco qualche suggerimento al riguardo, per ottenere una lettera di ringraziamento efficacie e d'impatto.

Intestazione della lettera di ringraziamento

Per prima cosa, come ogni buona lettera che si rispetti, sarà necessario procedere alla stesura dell'intestazione della lettera di ringraziamento; incluso quando si tratta di una lettera in formato digitale da inviare per email. Questa parte è importante per chiarire i protagonisti della "conversazione", cosi come il contesto e l'oggetto per cui viene spedita la lettera.



Intestazione lettera di ringraziamento

Dovrai includere in questa fase le informazioni relative al mittente e al destinatario della lettera di ringraziamento, da collocare al principio del documento. Un'altra notizia da dare è quella relativa all'oggetto della lettera; anche se a prima vista possa sembrare un dato superfluo da inserire, si tratta in realtà di un elemento da non trascurare per fissare accuratamente il contesto della lettera: ad esempio, non è lo stesso scrivere un lettera di ringraziamento ai dipendenti per il raggiungimento di un obiettivo specifico, piuttosto che per la chiusura annuale dell'esercizio.

Corpo della lettera di ringraziamento

Date spazio alla fantasia, essendo più o meno formali a seconda del contesto di riferimento. Nel caso stia scrivendo una lettera di ringraziamento per i clienti dell'azienda, non potrete assumere un tono eccessivamente colloquiale - anche se magari siete un'impresa giovane e informale per natura. Nel caso invece di una lettera di ringraziamento ai dipendenti, qui si che potrete lasciar trasparire un po' più di vicinanza e partecipazione.

Frasi di chiusura della lettera di ringraziamento

La parte conclusiva è importante perchè contribuirà in maniera determinante a formare l'opinione finale del tuo destinatario. Per questo è raccomandabilie utilizzare frasi di chiusura ad effetto, che facciano magari riferimento a propositi futuri piuttosto che a prossimi obiettivi comuni da raggiungere. Ad esempio, nel caso si tratti di una lettera di ringraziamento aziendale - sia che si tratti di stakeholder interni che esterni - fare riferimento all'importanza che la loro opinione riveste nel processo decisionale dell'attività, è un modo particolarmente efficacie per incrementare la soddisfazione e la fidelity del nostro pubblico.

Andrea Pagliaccia Dicembre 17, 2015 8 commenti

Lettera di ringraziamento per una donazione

Esprimere la nostra gratitudine in forma scritta ci può sembrare, in questi tempi in cui tutto è così immediato e volatile, qualcosa di superfluo e inappropriato, tuttavia, in determinate circostanze, può rappresentare lo strumento più efficace a cui ricorrere: una di queste è senz'altro la lettera di ringraziamento per una donazione. Vediamo di cosa si tratta e cosa fare per scrivere un documento appropriato.

Come fare una lettera di ringraziamento per una donazione

Data la circostanza che ci porta a redigere questo documento, ci sono diversi elementi da tenere in considerazione al fine di non ritrovarsi con dei ringraziamenti scritti non adeguati. In primo luogo la formalità: non importa se siete parte di una onlus dallo spirito poco conformista e "ribelle"; ricorrere a un po' di linguaggio formale non sarà mai un errore in queste situazioni, ne tanto meno una mancanza di coerenza con il vostro stile.

Attenzione: con questo non vogliamo dire che tutti si devono ridurre ad usare le solite formule de saluti formali per una lettera come el "carissimo donatore/donatrice" e ai "distinti saluti". Certo, potrete usare queste parole nel caso riteniate possano funzionare per scrivere la lettera di ringraziamento, ma nulla vi vieta di essere più creativi e lasciarvi andare un po': l'importante è tenere ben in mente l'obiettivo finale delle vostre parole.

Un'altro punto da valutare bene è la struttura della lettera, che dovrà guidarci lungo tutta la stesura del contenuto. Nonostante si tratti di un documento semplice e privo di valenza giuridico-amministrativa, è bene focalizzare i punti che vogliamo toccare nella lettera di ringraziamento, per distribuirli adeguatamente nel testo.



Cosa scrivere in una lettera di ringraziamento per una donazione

Frasi per la lettera di ringraziamento per una donazione

Se vi chiedete cosa scrivere in una lettera di ringraziamento per una donazione, il modo migliore per scoprirlo è porvi questa domanda: Cosa vi piacerebbe leggere? Ebbene non c'è niente di meglio che immedesimarsi nei nostri donatori per scoprire quali sono le parole e le frasi da inserire nel suo contenuto.

Una persona che ha contribuito (economicamente o materialmente) a una determinata causa, è perchè si sente motivato verso quella tematica. Di conseguenza, nella lettera, potrete dar risalto all'importanza che ogni contributo riveste per l'attività dell'associazione e per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Inoltre potrete inserire qualche parola che rassicuri il donatore sul programma dell future attività, invitandolo a partecipare ai prossimi appuntamenti. Sarà quindi possibile promuovere la sua partecipazione e allo stesso tempo far presente ulteriormente il vostro impegno verso la causa dell'associazione.

Esempio lettera di ringraziamento per una donazione

Se invece stai cercando qualche altro modello di lettera, dai un'occhiata alla pagina generale; troverai diversi i fac simile delle lettere più utilizzate.

Andrea Pagliaccia Dicembre 17, 2015 5 commenti

Lettera di ringraziamento post colloquio

Si sà, nella vita a volte, la differenza la fanno i dettagli, come ad esempio una lettera di ringraziamento post colloquio. Puo succedere infatti che, nel tragitto per tornare a casa - in auto, in treno, ovunque - ti possa domandare: E se inviassi una lettera di ringraziamento? Non sarebbe poi così strano voler esprimere la propria gratitudine verso i selezionatori, soprattutto se si è trattato magari di un processo articolato e non una chiacchierata veloce. Vediamo dunque come puoi procedere.

Come fare una lettera di ringraziamento post colloquio

Sebbene possa essere considerata da molti come una pratica desueta nonchè controprudecente, esprimere la tua gratitudine in maniera sincera e trasparente non può che essere un plus al tuo processo di selezione. È importante tuttavia sapere come muoversi per fare una lettera di ringraziamento post colloquio, soprattutto riguardo cosa evitare per non dare l'impressione di avere doppi fini.



Per guidarti nella stesura della tua lettera, abbiamo riassunto in tre punti fontamentali, ciò che dovrebbe strutturare il contenuto del documento; allo stesso modo di come avviene per la lettere motivazionale pre-colloquio, anche se il contesto è ovviamente differente:

  • Concisione: nessun richiamo alle nostre competenze professionali e roba simile; già le conoscono, hai da poco fatto un colloquio;
  • Imparzialità: non cercate di trarre alcun vantaggio dalla lettera, ne tanto meno chiedere informazioni sull'esito del processo di selezione;
  • Riferimento: un riferimento al colloquio, anche semplicemente temporale, è dovuto; permettera al selezionatore di inquadrarti con facilità.

Come scrivere una lettera di ringraziamento post colloquio

Quando inviare la lettera post colloquio

Oltre al come scrivere la lettera di ringraziamento, molti altri interrogativi nascono riguardo al quando inviare la lettera di ringraziamento post colloquio; e non solo in riferimento a quanti giorni aspettare, ma anche in merito alla condizioni che devono verificarsi per essere "legittimati" a spedire questo documento.

Per quanto riguarda il primo motivo di dubbio, diciamo subito che non è prevista un'attesa minina necessaria: la lettera può essere spedita anche il giorno dopo il colloquio. Tuttavia, il consiglio è di lasciar passare qualche giorno prima di inviare la lettera; per nessuna ragione in particolare, ma semplicemente per far depositare quanto detto nel colloquio.

Esempio lettera di ringraziamento post colloquio

Se invece stai cercando qualche altro modello di lettera, dai un'occhiata alla pagina generale; troverai diversi i fac simile delle lettere più utilizzate.

Andrea Pagliaccia Dicembre 14, 2015 Nessun commento

Lettera di ringraziamento

Grazie per il tuo preziosissimo contributo! Grazie! Non è bello essere il destinatario di parole come queste? Per questo motivo, in ambito aziendale e lavorativo, è importante inviare una lettera di ringraziamento per coltivare i diversi rapporti e collaborazioni che si instaurano quotidianamente. E anche, diciamolo tranquillamente, per fare un po' di sana pubblic relation.



Tuttavia, non tutti ringraziamenti si potranno esprimere alla stessa maniere, dovendo per forza di cose scegliere le giuste parole a seconda del contesto e della situazione in cui ci troviamo (un po' come avviene per la lettera di licenziamento). Vediamo dunque come muoverci per scrivere dei ringraziamenti efficaci.

Come fare una lettera di ringraziamento

Quando si pensa ai ringraziamenti aziendali, non ci immaginiamo che anche esprimere semplicemente la propria riconoscenza verso un persona possa essere complicato nel momento in cui si deve formalizzare il tutto all'interno di un documento scritto. Non sono in pochi infatti a chiedersi come scrivere una lettera di ringraziamento; proprio perchè un conto sono i ringraziamenti verbali, magari ai nostri amici o familiari, mentre in contesti più formali la questione si complica leggermente.

Lettera di ringraziamento formale

Quando scrivere la lettera di ringraziamento

Abbiamo detto fin'ora delle difficoltà che si possono incontrare nel redigere la lettera di ringraziamento in contesti non strettamente familiari o personali. Vediamo ora quali possono essere le circostanze in cui scrivere uno specifico documento di ringraziamento:

Esempio lettera di ringraziamento

In alcuni casi, quando non riusciamo a oltrepassare il blocco della prima frase nel foglio bianco, il miglior modo per iniziare a scrivere è avere sott'occhio un esempio di lettera di ringraziamento. Beninteso si tratta di modelli che dovranno per forza di cose venir personalizzati secondo le proprio necessità.