In ambito aziendale, non tutte le lettere sono facili da scrivere; tra queste rientra sicuramente la lettera di licenziamento. La redazione di questa lettera è necessaria ogni volta che un datore di lavoro si trovi nella condizione di dover porre fine a un contratto di lavoro subordinato preesistente.

Come fare una lettera di licenziamento

Data la delicatezza del tema, è necessario predisporre un documento curato nei minimi dettagli. Come fare una lettera di licenziamento? In primis, includendo una serie di elementi richiesti dalla legge che permettano di portare a termine la procedura di licenziamento senza incorrere in problematiche giuridiche.

Si capisce quindi l’importanza di conoscere in anticipo come scrivere una lettera di licenziamento, non solo per quanto riguarda gli elementi formali, ma anche in merito al tono da adottare, piuttosto che certe espressioni di cortesia da utilizzare.

Nel momento della conclusione di un rapporto di lavoro, sorgono tutta un’ulteriore serie di dubbi sulla lettera di licenziamento: come ad esempio se è necassario inviare il documento attraverso posta raccomandata oppure no. Per il buon fine della procedura sarà altrettanto importante conoscere queste accorgimenti.

Motivazioni lettera di licenziamento

Tipologie di lettere di licenziamento

La disciplina dei licenziamenti ha risentito nel corso degli anni delle modifiche apportate da parte delle varie riforme del lavoro; ultima in ordine di tempo, il Jobs Act (che tuttavia ha ripercussioni soprattutto in materia di reintegro per licenziamento illegittimo). Semplificando, possiamo dire che esistono due tipologie di lettere di licenziamento: quelle che necessitano un preavviso e quelle invece libere da tale incombenza.

La lettera di licenziamento senza preavviso è legittima solo quando si presenta una giusta causa (ma vedremo che la fenomenologia è amplia). Il licenziamento per giusta causa è da sempre una delle fattispecie più complicate in tema di licenziamento, nel tempo terreno di forti contrasti tra gli attori del mercato del lavoro.

L’altra tipologia è rappresentata dalla lettera di licenziamento con preavviso: questa viene presentata ogni volta che il licenziamento è dettato da un motivo giustificato. Anche per il licenziamento per giustificato motivo, gli scenari possibili sono molteplici e richiedono il rispetto delle prescrizioni normative per non dover pagare indinnizzi e sanzioni varie.  Tra le fattispecie che richiedono un preavviso rientra la lettera di licenziamento per una badante, anche se presente alcune particolarità.

Fac simile lettera di licenziamento

Di seguito vi proponiamo dei fac simile di lettera di licenziamento pensati per situazioni generiche, ma utili per suggerirvi come muovervi nel momento della redazione.