Quando ci sono dei motivi personali; in presenza di occasioni professionali migliori; quando si producono delle incomprensioni con l’impresa: sono queste alcune delle ragioni che possono portare all’interruzione del lavoro per volontà del dipendente. L’ordinamento italiano stabilisce infatti che attraverso la lettera di dimissioni, il lavoratore è libero di cessare in qualsiasi momento lo necessiti il suo rapporto di lavoro.

Come fare una lettera di dimissioni

Scrivere questo tipo di documenti non è mai cosa semplice, anche se è da molti anni che sei entrato nel mondo del lavoro e hai acquisito una certa dimestichezza in tale ambito. Perciò nel momento in cui si presenti la necessità, è importante conoscere con esattezza come scrivere una lettera di dimissioni; questo significa sapere quali sono le informazioni obbligatorie da inserire, il modo in cui presentarle, se c’è una lunghezza consigliata e via dicendo.

Allo stesso tempo, pur sapendo orientativamente di cosa parlare, possono sorgerti altri dubbi non direttamente relazionati al momento della stesura. Ci riferiamo in particolare agli aspetti che riguardano le modalità di consegna del documento. In aggiunta, è altrettanto importante approfondire la tempistica dell’invio; a tal propisito il riferimento va al quando consegnare la lettera di dimissioni. Sapere come comportarsi in queste due circorstanze è fondamentale.

Stesura di una lettera di dimissioni

Nonostante le dimissioni da parte del dipendente sia un processo decisamente più facile rispetto al licenziamento da parte del datore di lavoro, e questo non solo in termini “emotivi” ma anche da un punto di vista meramente burocratico-giuridico, è  importante rispettare gli accorgimenti previsiti dalla legge, per evitare di trovarsi successivamente in situazioni spiacevoli.

Tipologie di lettere di dimissioni

Come per la lettera di licenziamento, anche in caso di dimissioni da parte del dipendente si possono configurare diverse situazioni specifiche. Le tipologie di lettere di dimissioni prevista dall’ordinamento italiano sono fondamentalmente:

  1. Lettera di dimissioni con preavviso
  2. Lettera di dimissioni senza preavviso
  3. Lettera di dimissioni per giusta causa
  4. Lettera di dimissioni con preavviso da concordare
  5. Lettera di dimissioni con preavviso parziale
  6. Lettera di dimissioni per pensionamento
  7. Lettera di dimissioni con esonero di preavviso

All’interno di ciascuna tipologia poi, rientrano ulteriori casi particolari come ad esempio quando la richiesta di dimissioni avviene a seguito del verificarsi di una giusta causa, piuttosto che come conseguenza del raggiungimento dell’età pensionabile.

Modello della lettera di dimissioni

Se stai cercando lo spunto giusto per iniziare a scrivere, consulta il modello di lettera di dimissioni che fa al caso tuo non dimenticando di personalizzarlo secondo le tue necessità.