Ditta individuale apertura

Cosa fare per aprire una ditta individuale è una delle domande che si sento più spesso quando si parla di mettersi in proprio e avviare un’attività economica. Perchè? Il motivo si potrebbe rintracciare nel fatto che, fondamentalmente, la ditta individuale è la forma giuridica più semplice che il nostro ordinamento mette a disposizione dell’imprenditore. Passiamo in rassegna le diverse operazioni necessarie per iniziare a lavorare per proprio conto.

Cosa fare per aprire una ditta individuale

Come detto, la ditta individuale rappresenta il modo più immediato per poter mettersi in proprio. Tuttavia, nonostante si tratti di una forma basica ed elementare, la legge prevede alcuni passaggi necessari prima di poter operare in nome e per conto della ditta individuale. Di seguito elenchiamo i principali passaggi da compiere:

  • Aprire la partita IVA entro 30gg dall’inizio attività
  • Richiedere la smart-card personale alla camera di commercio e/o altro ente incaricato e l’attiviazione della Pec.
  • Iscrizione presso registro delle imprese e presso albi, registri o elenchi richiesti per l’esercizio dell’attività
  • Iscrizione all’INPS
  • Eventuale iscrizione press l’INAIL

Come è possibile vedere, le formalità da compiere sono relativamente poche. Nei casi più semplici il tutto si limita all’apertura della partita IVA ed alla conseguente iscrizione presso il registro delle imprese. Tuttavia per poter portare a termine queste operazioni sarà necessario rivolgersi a un dottore commercialista poichè par dare avvio al tutto sarà necessario ricorrere ad’invio telematico della pratica; da fare proprio tramite un professionista.

Costi per l’apertura della ditta

Tra i principali benefici che si riscontrano ricorrendo a questa formula impresariale, i più evidenti sono quelli economici; rispetto ad altre società – di persona quanto di capitali – gli oneri da sostenere sono molto più consistenti. I costi delle ditta individuale per la sua costituzione, si limitano essenzialmente alle seguenti voci:

  • Supporto telematico Camera di Commercio Euro 18,00
  • Marca da bollo supporto Telematico Camera di Commercio Euro 17,50

Il tutto viene maggiorato di 9€ nel caso si tratti di ditte che operano in specifici settori come:

  • Imprese installatrici di impianti
  • Imprese di autoriparazione
  • Imprese di pulizia
  • Imprese di facchinaggio

Entro i 3o giorni successivi all’iscrizione alla camera di commercio è obbligatorio versare il Diritto Annuale relativo al primo anno, che ammonta per le ditte individuali sugli 80€.